venerdì 11 aprile 2008

Emo

Emo non è uno stile,

non è una moda da seguire..

Emo è sentimento, è solitudine, non è disprezzo..

ma indifferenza per chi non lo capisce

e punta il dito contro e usa la bocca solo per giudicare.

Emo è il sogno,

ma può essere anche l'incubo,

la lacrima che ti riporta al passato ma che può portarti ad un futuro migliore.

Emo non solo è il ciuffo,

quello è per nascondere le lacrime nere

come la pioggia,

ma la lacrima può essere anche rabbia

e nuova forza per affrontare ogni problema.

Emo è l'emozione per ogni attenzione d'affetto che ricevi,

non di disprezzo.

Emo è amore..

amore per la persona che ami,

amore per gli amici e per quello a cui tieni veramente.

Emo è infanzia,

adolescenza e maggiore età..

non ha limiti ne barriere,

solo confini da varcare.

Emo è un periodo buio

dove soffri per maturare,

dove cerchi dentro di te

la risposta alla domanda:

GIUSTO O SBAGLIATO?

Emo non è rimpianto,

però può essere chiarezza.

Emo sono i bei momenti

che hanno segnato la tua vita fino ad ora,

e ogni momento che la segnerà.

Emo non è attirare l'attenzione,

ne spacconagine.

Emo è umiltà e rispetto per chiunque.

Emo può essere anche piangere sotto la pioggia,

però la pioggia lava le lacrime

di dolore e sofferenza

per portarti a star bene..

tutto questo è Emo,

ed è racchiuso in una parte del corpo..

quella che non si stanca mai di dare

anche se è affaticata..

l'Emo è cuore,

e chi non ha cuore ha poco da leggere queste righe,

perchè non avrà capito un cazzo di niente

di quello scritto sopra.

Emo è la vita vissuta sulla soglia della sofferenza

e l'inizio della felicità.

Emo è una scelta,

non una conseguenza..

Emo è la vita vissuta in bilico

tra bianco e nero...

che non arriva al grigio.

Image and video hosting by TinyPic

Emo e' il vivere con passione

la propria vita nel bene e nel male...

l'Emo non sono solo i pantaloni attillati

o gli occhi pesantemente truccati..

. Emo è un modo di essere,

di pensare di vivere...

Emo non ci si può diventare...

perchè per esserlo non bisogna pensare con la testa di qlc1 altro

solo perchè ciuffata...

Emo è musica...

Emo è un modo di reagire alla vita,

e un modo di reagire alle tue azioni...

Emo è piangere per una nota e credere in una fata...

Emo è sognare è emozionarsi per le piccole cose...

Emo non è anoressia e morte...

Emo è semplicemente

quello che sono

perchè lo sono nel cuore e nell'anima...

Il mondo intanto,

si ostina ad etichettare le cose...

etichetta pregiudizi e giudizi

Quindi se proprio bisogna essere giudicati

facciamolo a nostro modo...

cioè non so neanche se riesco a spiegarmi...

quello che voglio dire è che non è che per provare tutto

quella serie di emozioni di cui si parla sopra

bisogna essere Emo...

essere Emo non è una scelta...

diciamo che tutti sono un pokino Emo..

perchè tutti soffrono e si emozionano...

solo che molto si vergognano delle loro emozioni...

ecco gli Emo non si vergognano di ciò che provano...

ma non perchè sono Emo...

è quà la sottile differenza

tra il fare l' Emo e l'essere Emo

... tutto qui...

19 commenti:

Anonimo ha detto...

cazzo... quello che dici è tutto vero... mi ha davvero lasciato qualcosa di importante dentro... leggerlo mi ha dato i brividi... sei grande...

Anonimo ha detto...

Fate semplicemente pena. E dovreste rendervi conto di quali terribili danni inducete nei corpi e nelle menti di giovani adolescenti. Siete una devastazione dell'anima , non sapete proporre nulla che non autocommiserazione rimando sempre all'ombra delle tasche dei vostri genitori.
Vi fà cosi schifo questa società? Allora lottate per cambiarla invece di consumarvi corpo e cervello in seghe mentali

mel ha detto...

fai tu pena! passa tu per la nostra età, con i nostri genitori, con le nostre sofferenze, e vediamo se hai ancora le palle di lottare...

Anonimo ha detto...

brava! solo questo da dire... hai colto l'essenza dell'essere emo... ma nessuno sembra capirlo

Anonimo ha detto...

è stupido pensare che l'adolescenza sia una cosa catastrofica. la maggior parte di noi ha avuto le palle di affrontarla e le ha mantenute anche dopo. non siete i soli ad aver passato i disastrosi momenti adolescenziali ed è molto presuntuoso che pensiate di star passando cose diverse o peggiori rispetto chi è venuto prima di voi. anche noi abbiamo avuto 15,16,17,18 ecc ecc anni e siamo ancora vivi. perciò se anche volete essere emo almeno non fate della vostra sofferenza e del vostro malessere tutto qll che siete tutti i giorni, perchè non siete solo questo.

Anonimo ha detto...

sisi adesso dite ke ci siete passati tutti.. ke certe persone esagerano.. ma ke ne sapete voi.. ci sono persone ke hanno dei VERI problemi.. non i soliti litigi con i genitori.. anzi beati loro ke ce li hanno i genitori.. e poi mi viene da ridere quando voi ke criticate dite a degli amici ke magari hanno gli stessi priblemi: "dai fatti forza, io ti capisco".. oddio è la frase piu brutta ke si possa dire.
io la forza me la do da sola xk purtroppo non mi fido piu di nessuno. non pensate ke io non abbia le palle di andare avanti, xk lo faccio da 16 anni.. ma x favore se non capite fatevi i fatti vostri.

geanina ha detto...

mi hai lasciata senza parole!! è questo quello che sento dentro, è questo quello che sn!!! mi ha fatto davvero bn leggere quello che hai scritto!! grz!

Anonimo ha detto...

ciao.
voglio dire a tutti non lasiate che diavolo vi prendera la vostra vitta.dai fuori non esiste solo il buio,lavatevi la facia, prima che diventerete i schiavi del vostro corpo.guardate il celo,il sole,il mare,i fiori,alberi e tutto fantastico.gridate di gioia che siete giovani,basta con emo che fa usire il sangu, provoca malati, morte.strilate dala tutta anima che la vita e bella che dio ci ama!

Anonimo ha detto...

ciao..io non sono emo..ma quello ke ho letto mi ha fatto venire i brividi..e volevo solo dirvi ke sono stupide le persone ke vi criticano!voi x me siete un esempio da seguire xk sapete amare veramente! ciao un kiss da vany

Anonimo ha detto...

Ciao,
Interessante quello che scrivi.
Io ho un passato dark e devo dire che a distanza di anni ho scoperto che quella era solo una porta per esteriorizzare l'angoscia e un modo per essere coerente con me stesso.
L'emo non è altro che uno stile per incanalare la sofferenza come ce ne saranno altri in futuro quando questo passera' di moda.

Pero' è anche vero che si puo' reagire alla sofferenza invece che commiserarsi.
E' la strada piu' dura, quella di iscriversi a qualcosa (autodifesa, musica, teatro, yoga... qualsiasi cosa), maturare spiritualmente ed emotivamente scoprendo il mondo.

C'è molto da criticare nell'essere emo, e poco da salvare, ma è semplicemente NATURALE prendere la strada che si ritiene piu' idonea.

In definitiva essere emo è una scelta.

Pero' lasciatemi dire che delle tante mode e stili che sono nati negli ultimi 40 anni, quella emo a mio avviso è una delle piu' inguardabili...

Insomma si puo' essere alternativi e stravaganti in infiniti modi, ma quel taglio di capelli e molti dei vostri vestiti fanno veramente cagare.

In fede e con un pizzico di afetto.

Anonimo ha detto...

sai perche vi pigliano cosi' tanto per il culo a voi emo? perche vi date troppa importanza, e soprattutto date troppa, troppa importanza al fatto di essere emo.

e' una moda, e come tutte le mode ieri non c'era e domani non ci sara' piu', scomparira', come sono scomparsi i paninari. semplicemente si cresce, si imparano cose, si ridimensiona la propria vita e le proprie scelte, e all'improvviso ci si rende conto di quanto tutto cio' non abbia realmente importanza.

una cosa QUASI giusta l'hai detta, quando parli della lotta per maturare, ma non vedo per quale motivo focalizzarsi sulla sofferenza o volerlo rappresentare a tutti i costi come un periodo buio. non e' solo questo, ma tante, tante altre cose.
questo significa focalizzare tutta la propria attenzione su cose che non hanno alcuna importanza, ed alimentare le stesse incomprensioni di cui poi ci si lamenta. tutti quei "non capiscono", "non mi capiscono", "non possono capire"... spesso le persone capiscono molto meglio di quanto pensiate, e spesso siete proprio voi quelli a non capire.
non capire che i genitori, gli insegnanti e in generale gli adulti che vi circondano sono stati anche loro adolescenti, e anche loro hanno dovuto confrontarsi col mondo degli adulti. non capire che quello che voi vedete come nuovo, immenso e fantastico loro lo hanno visto nascere, crescere e morire un sacco di volte, decennio dopo decennio, in forme sempre leggermente diverse, ma sostanzialmente sempre la stessa cosa.

e' questa la prima lezione da imparare: prima di essere emo, paninari, genitori o insegnanti, siamo persone. tutti quanti.

siamo tutti fatti all'incirca allo stesso modo, se abbiamo fame, mangiamo, se una cosa ci fa ridere, ridiamo, se una cosa ci fa piangere, piangiamo. abbiamo tutti una testa, due gambe, due occhi e un cuore. tutti quanti.
le nostre uguaglianze sono di gran lunga piu' numerose e rilevanti delle nostre differenze.
quindi direi che si, si puo' capire perfettamente.
io non sono ancora propriamente un adulto, sono piu' o meno in mezzo (potresti tranquillamente essere la piu' piccola delle mie sorelle), ma ho fatto in tempo a vedervi nascere.

nota che fino ad ora ne' ti ho insultata, ne' ho detto che stai/state sbagliando in quello che fate, tutto sommato state solo vivendo la vostra adolescenza, e prima o poi vi passera', ti/vi dico soltanto che state dando troppa importanza a un mucchio di fesserie che di importanza non ne ha alcuna.

Anonimo ha detto...

Credo di aver capito a chi appartiene il commento sopracitato.

Ti dico solo che anche tu hai dato importanza a queste cose, come ne sto dando importanza anch'io...

A volte vorrei non averne consapevolezza.

A volte vorrei non sapere che un giorno finirà con la mia ragazza, semplicemente perchè troppo lontana

A volte vorrei non sapere che la scuola finirà, e addio banchi di scuola

A volte vorrei non sapere che un giorno, volente o nolente, crescierò

Quindi, a volte è meglio non mostrare la realtà a degli adolescenti...

Finirebbero per rovinarsela con mille pensieri e preoccupazioni.

Ve lo dice uno che è stato troppo curioso,

kikki kannibal ha detto...

si tt vero..lo xk ank io sn emo <3 <3 e scene queen..<3<3 depressa ma a volte colorata..(fuxia viola..e tt i kolori skuri)

Anonimo ha detto...

Ciao,sono Emanuela e ho 33 anni,mai seguita una moda nè un idolo.
Mi avete incuriosito ed attratto voi emo col vostro ciuffo ,con un occhio che guarda fuori ed uno che guarda dentro.
é vero quel che dicono alcuni in questo blog,ovverosia che questa è una moda e che passerà e che l'autocommiserazione non porta da nessuna parte...però...io ho letto queste parole perchè avete destato in me interesse,e leggendo ho visto il vero genuino e sano teatralismo adolescenziale,e mi sono ritrovata 16enne all'improvviso.Chi parla male di voi non ricorda più la proria adolescenza e dovrebbe tacere,,,,voi non potete certo sapere com'è essere adulti..ma gli adulti dovrebbero comprendervi no?

L'autocommiserazione se condivisa crea un movimento di persone che soffrono allo stesso modo e che forse cercano aiuto,conforto perchè sono sole.Gli emo si fanno compagnia e nessuno deve dire che è stupido il modo che hanno di agire..ADESSO è COSI,SONO I VOSTRI 16 ANNI,I PRIMI E GLI ULTIMI,NON POTETE IMMAGINARE COSA SARA' DOPO E DUNQUE è GIUSTO CHE VIVIATE APPIENO SOFFERENZE E GIOIE COME MEGLIO CREDETE.

Sarete delle ottime persone,probabilmente comunissimi adulti come quelli che vi criticano...ma quando crescerete, a differenza di loro,non rinnegate mai il vostro passato e siate fieri di essere stati emo...perchè essere emo avrà contribuito a creare l'adulto che sarete.

Bella vita a tutti!!
EMA.

Anonimo ha detto...

Ragazzi NO! State sbagliando tutti probabilmente secondo voi sono io quella a sbagliare! Premetto: non me ne frega di Emo, Truzzi, Metallari, Poser, Punk e tutti i gruppi Pgold Tamarro ce ne sono un'infinità quello che secondo me conta è il fatto che non bisogna necessariamente essere Emo se voi avete approfondito lo studio sui "gruppi sociali" che si sono creati in questi ultimi anni potrete capire che essere Emo è una questione di stile di musica e di stile dell'abbigliamento e dei capelli e degli accessori e tutto quanto, così come truzzo che letteralmente significa mascherare il proprio "IO INTERIORE".Ciò che voglio dire nel mio commento è che etichettarsi a volte può anche essere gratificante ma per essere triste, felice, pieno di problemi purtroppo non basta essere Emo bisogna capirlo io sono alternativa non mi etichetto in nessun gruppo ho amiche che bevono il sangue animale si tagliano le vene sono sempre depresse ma ragazzi quello fa proprio schifo ve lo giuro vederlo veramente con i propri occhi è orribile poi gli Emo potranno essere bellissimi con quei vestiti e quel trucco però niente è rose e fiori per cui io dico che per sentirsi fighi non bisogna essere EMO o TRUZZI !!!! Ciao a tutti un bacino :)

Anonimo ha detto...

Ragazzi NO! State sbagliando tutti probabilmente secondo voi sono io quella a sbagliare! Premetto: non me ne frega di Emo, Truzzi, Metallari, Poser, Punk e tutti i gruppi Pgold Tamarro ce ne sono un'infinità quello che secondo me conta è il fatto che non bisogna necessariamente essere Emo se voi avete approfondito lo studio sui "gruppi sociali" che si sono creati in questi ultimi anni potrete capire che essere Emo è una questione di stile di musica e di stile dell'abbigliamento e dei capelli e degli accessori e tutto quanto, così come truzzo che letteralmente significa mascherare il proprio "IO INTERIORE".Ciò che voglio dire nel mio commento è che etichettarsi a volte può anche essere gratificante ma per essere triste, felice, pieno di problemi purtroppo non basta essere Emo bisogna capirlo io sono alternativa non mi etichetto in nessun gruppo ho amiche che bevono il sangue animale si tagliano le vene sono sempre depresse ma ragazzi quello fa proprio schifo ve lo giuro vederlo veramente con i propri occhi è orribile poi gli Emo potranno essere bellissimi con quei vestiti e quel trucco però niente è rose e fiori per cui io dico che per sentirsi fighi non bisogna essere EMO o TRUZZI !!!! Ciao a tutti un bacino :)

Anonimo ha detto...

Parole saggie...=,)

Anonimo ha detto...

....

Anonimo ha detto...

ragazza hai ragione,sono piu piccola di te ma ti capisco.è incredibile ke alcuni vi critichino xke tutti siamo un pò emo dentro;quindi nn si può dire ke nn siamo almeno un pò emo xke essere emo è tipo come vestirsi di nero quando muore un parente/amico o conoscente;un modo x esaltare il proprio dolore o la propria gioia.mi hai fatto capre ke io,x lo -, siono x 1/2 emo.ti ringrazio!